Come arrivare a Dazio

L’accesso al paese in automobile può avvenire per tre vie.

La più semplice è costituita dalla strada che parte dal ponte sull’Adda all’uscita di Morbegno per la Costiera dei Cech: staccandosi dalla ss. 38 sulla sinistra all’altezza del primo semaforo all’ingresso di Morbegno (per chi proviene da Milano, indicazione per la Costiera dei Cech), si raggiunge il ponte e, dopo averlo attraversato, si prende a destra, salendo sulla comoda carrozzabile che porta, dopo 5 km, a Dazio.
Dalla strada statale della Val Masino si può, invece, raggiungere il paese staccandosene, sulla sinistra, all’altezza del Ponte del Baffo (prima di Cataeggio), e imboccando la strada che passa nei pressi di Cevo e prosegue (strada di Valpòrtola) entrando nella Costiera dei Cech all’altezza di Bedoglio (dal dialettale “bedoia”, betulla). Qui, invece di continuare verso Caspano, si scende verso sinistra e, superati Cadelpicco e Cadelsasso, si raggiunge la piana di Dazio.
Con itinerario un po’ più lungo ma assai bello e panoramico, infine, ci si può portare a Dazio partendo da Traona, sul fondovalle, al centro della Costiera dei Cech, salendo a Mello e proseguendo verso Civo; da qui si prende la strada che porta a Serone (centro amministrativo del comune di Civo), per poi scendere a Dazio.

Chi, invece, preferisse salire a piedi a Dazio dal fondovalle, può scegliere fra tre itinerari, che partono da Pilasco, frazione di Ardenno, Desco, frazione di Morbegno, e Campovico, anch’esso frazione di Morbegno. Si tratta, in tutti e tre i casi, di camminate che non richiedono un grande impegno fisico, e regalano colori, profumi e panorami di grande impatto emotivo.