dazio, coppa, valtellina, sankt moritz, svizzera

Gita a Sankt Moritz

Il nostro articolo di oggi è dedicato ad una meta internazionale molto conosciuta ed apprezzata, sia in inverno che in estate: Sankt Moritz. Da Dazio ci vogliono circa 2 ore ore di viaggio in automobile per raggiungere Sankt Moritz, quindi si tratta di una destinazione visitabile in una giornata. Dista 49 km da Chiavenna, 57 km da Tirano, 77 km da Coira, 124 km da Lugano e tra i 90 km ed i 115 km da Dazio, a seconda della strada percorsa.

Sankt Moritz:
Sankt Moritz è un comune svizzero che si trova nel Canton Grigioni, precisamente in Alta Engadina ad un’altitudine di 1.856 m, sulla sponda sinistra del fiume Inn.
Per i turisti italiani è utile sapere che a Sankt Moritz il tedesco è la lingua ufficiale, è comunque diffusa anche la lingua italiana, parlata come lingua madre da quasi un abitante su quattro. Originariamente, l’intera popolazione parlava il puter, ovvero il dialetto della lingua romancia, ma con l’aumentare dei commerci con l’estero l’uso della lingua parlata romancia ha iniziato a diminuire, tanto che ad oggi solo il 13% della popolazione di Sankt Moritz è in grado ancora di capire il romancio.
La moneta in uso a Sankt Moritz è il Franco Svizzero, ed anche per questo motivo questa non è certamente la località giusta per chi ha un budget ristretto da dedicare alle proprie vacanze. Qui gli hotel ed i ristoranti sono all’insegna dell’eleganza e del lusso, quindi anche prendere un caffè al bar può avere una spesa sicuramente superiore a quanto siamo abituati.
I dati ci mostrano come sia fondamentale in questa cittadina il turismo: la popolazione è di circa 5.100 abitanti, cui si aggiungono circa 3.000 lavoratori stagionali e la ricettività alberghiera offre un totale di 13.000 posti letto.
Gli ospiti provenienti da tutto il mondo apprezzano il moderno stile di vita alpino caratterizzato dalla gastronomia di alto livello in grado di soddisfare ogni richiesta e, oltre a negozi di lusso dove poter fare shopping, ci sono anche attrattive turistiche come la torre pendente, resto della cinquecentesca Chiesa di San Maurizio. Una romantica corsa in carrozza attorno al lago, oppure attraverso lo splendido villaggio di Sankt Moritz è una delle tante attrazioni tipiche.

La reputazione originaria di Sankt Moritz in realtà deriva dalla presenza delle le sorgenti termali conosciute da  oltre 3.000 anni, che hanno permesso inizialmente alla città di affermarsi come località termale estiva.
Successivamente, Sankt Moritz dalla metà del 1800 è diventata principalmente meta delle vacanze invernali sulla neve e da allora la città basa gran parte della sua economia sul turismo alpino. Negli anni a seguire nel territorio attorno alla città sono stati costruiti molti impianti di risalita, piste per lo sci oltre a diversi sentieri per escursioni in montagna sia nella stagione invernale che estiva. Ha ospitato i Giochi Olimpici Invernali oltre ai Campionati Mondiali di sci alpino del 1934,1974 e 2003, mentre il prossimo appuntamento per questa manifestazione è in calendario per l’inverno 2017. Inoltre Sankt Moritz e Davos si sono candidate per ospitare nel 2022 anche i Giochi Olimpici Invernali. È inoltre sede storica delle più importanti competizioni di bob, skeleton e di slittino. Le gare si svolgono da sempre sulla Olympia Bobrun St. Moritz–Celerina e sulla Cresta Run, due storiche piste naturali per bob e skeleton. La pista di ghiaccio naturale per le corse di bob internazionali è unica al mondo.
Gli sport invernali sono indubbiamente quelli più praticati nella zona ed hanno reso Sankt Moritz famosa nel mondo, ma non sono gli unici… nella stagione estiva i turisti possono praticare vela, canottaggio, windsurf, tennis, equitazione. La pista di pattinaggio Ludains apre le sue porte anche durante l’estate agli appassionati di questa disciplina. È persino possibile lanciarsi in parapendio dal Corviglia, a 2486 m di altitudine, scendendo sino a valle.

La città si divide in due parti: Sankt Moritz Dorf e Sankt Moritz Bad.
La prima è la parte alta della città, quella in cui ci sono i grandi e lussuosi hotel, negozi e ristoranti frequentati dai vip. In questa zona ci sono anche il Municipio, la Chiesa Protestante, il Museo dell’Engadina ed il Museo dedicato al pittore Giovanni Segantini.
La seconda è la parte bassa della citta, dove ci sono le terme nate nel 1854 e sviluppatesi intorno alle sorgenti delle acque ricche di ferro.
Una curiosità : durante la vostra  gita a Sankt Moritz fate ben attenzione alla torre campanaria che spicca nella città, ha una pendenza tale da renderla la versione più piccola e meno conosciuta della Torre di Pisa.
Per maggiori informazioni potete cliccare QUI oppure QUI.

coppa, dazio, valtellina, sondrio, svizzera

20.21 e 22 Maggio vi aspettiamo per uno dei nostri fantastici menù dal nome “Dal baccalà alla bavarese”.
Per scoprire il menù potete cliccare QUI
Inoltre, per chi vuole ci saranno sempre il menù alla carta, le pizze ed i giropizza.
Vi ricordiamo di prenotare numerosi il vostro tavolo!!!